sábado, 7 de julho de 2007

Butterfly - Un bel di vedremo



Se tiver dificuldades em ver ou ouvir, clique AQUI.
Uma das mais célebres árias de sempre. Texto em italiano, com uma tradução inglesa bem livre:

Un bel dì, vedremo
levarsi un fil di fumo
dall'estremo confin del mare.
E poi la nave appare.
Poi la nave bianca
entra nel porto,
romba il suo saluto.
Vedi? È venuto!
Io non gli scendo incontro. Io no.
Mi metto là sul ciglio del colle e aspetto,
e aspetto gran tempo e non mi pesa,
la lunga attesa.
E uscito dalla folla cittadina
un uomo, un picciol punto
s'avvia per la collina.
Chi sarà? chi sarà?
E come sarà giunto
che dirà? che dirà?
Chiamerà Butterfly dalla lontana.
Io snza dar risposta
me ne starò nascosta
un po' per celia...
e un po' per non morire al primo incontro,
ed egli alquanto in pena chiamerà,
chiamerà: iccina mogliettina
olezzo di verbena,
i nomi che mi dava al suo venire
(a Suzuki)
Tutto questo avverrà, te lo prometto.
Tienti la tua paura,
io consicura fede l'aspetto.

In the day I dream of,
We first will see a tiny thread of smoke
On the far horizon,
And then his ship of splendor!
As the flags are waving,
Proudly it enters the harbor
To the sound of cannon fire.
Homeward comes my hero!
I’ll not go down to greet him, no, no!
I’ll wait here on the hill overlooking.
Too excited, I’ll wait,
Never mind how many hours,
For he remembered.
Emerging from the distant crowded city,
No bigger than a needle,
I see a man slowly climbing.
Is it he? Is it he?
And as he draws still closer,
I can hear! I can hear
As he cries, “Butterfly,
My love, where are you?”
Silent, I dare not answer,
But stay a while in hiding,
Though partly teasing, in part afraid
To die of joy to see him.
Uneasily he looks around and calls,
“Butterfly!
My Oriental blossom!
My delicate verbena!”
And other pretty names that I found so charming.
It will happen exactly as I told you.
So put aside your fears,
For my own faith remains
Unshaken!

1 comentário:

Maísha disse...

E a voz desta soprano é realmente magnífica...